Vai al contenuto principale

Circolare ministeriale 43440 del 19 luglio 2023 - Istruzioni e indicazioni operative supplenze personale docente, educativo e ATA a.s. 2023- 2024

Pubblicato: Venerdì 8 settembre 2023

Il 19 luglio 2023, il Ministero dell’Istruzione e del merito ha pubblicato la nota sulle supplenze per l’anno scolastico 2023/2024.

Riportiamo i passaggi salienti:


Per le nomine da GPS I fascia sostegno e per la scelta delle 150 sedi per le supplenze al 31 agosto e 30 giugno da GAE e GPS le domande si presentano dal 17 luglio al 31 luglio h. 14.00.


Gli aspiranti possono partecipare alla procedura compilando l’apposita sezione della piattaforma. La nomina avviene nella stessa provincia nella quale risultino iscritti nella prima fascia delle GPS per posto di sostegno. La mancata assegnazione dell’incarico consente la partecipazione alle successive procedure di conferimento delle nomine a tempo determinato.


Se residuano posti da assegnare dopo le nomine effettuate dalla GPS sostegno della provincia di riferimento sarà attivata una call-veloce aperta ai docenti inseriti a pieno titolo in prima fascia e elenchi aggiuntivi di altre province. Si può fare domanda di assunzione per una o più province di un’altra regione (anche diversa da quella in cui si è inseriti).Coloro che non ottengono una nomina nella loro provincia in quanto hanno omesso delle preferenze per posti che erano disponibili non saranno ammessi alla mini call veloce.


Si può fare entro 48 ore dall’apertura delle funzioni. Gli Uffici pubblicano l’elenco graduato di coloro che hanno presentato istanza prima dell’assegnazione alle sedi.


Nei casi di graduatorie tardive, che anche quest’anno ci sono, sebbene in misura assai inferiore allo scorso anno, gli Uffici scolastici regionali procederanno autonomamente a determinare le fasi di convocazione utilizzando il sistema informativo (cosiddetto INR).


In caso di esaurimento delle graduatorie di istituto, si può conferire la supplenza da MAD purché l’aspirante non sia inserito in alcuna graduatoria della stessa o di altra provincia. In via residuale rispetto al ricorso alle MAD le scuole pubblicano sul proprio sito istituzionale specifici interpelli, ovvero avvisi finalizzati al reclutamento di docenti forniti dell’abilitazione o, in subordine, del titolo di studio; copia degli avvisi viene  inviata all’Ufficio scolastico territorialmente competente, che provvede alla pubblicazione sul proprio sito. A questa procedura possono partecipare anche i docenti inseriti in GPS.


I posti, gli spezzoni orari ed i posti part-time devono essere integrati con le ore di programmazione: da 1 a 11 ore si aggiunge un'ora di programmazione, da 12 a 22 ore si aggiungono 2 ore. Questo criterio vale anche per i posti e gli spezzoni di educazione motoria nella scuola primaria. La quantificazione così determinata dovrà essere acquisita al sistema informativo (cosiddetto INS).


Nella scuola primaria, le ore di inglese che non sia stato possibile assegnare al personale docente titolare e/o in servizio nella scuola, saranno assegnate ad aspiranti presenti nelle graduatorie ad esaurimento e, in subordine, agli aspiranti presenti nelle graduatorie provinciali e nelle graduatorie di istituto in possesso di idoneità all’insegnamento della lingua inglese.


Per gli incarichi nelle sezioni di scuola dell’infanzia o nelle classi di scuola primaria che attuano la didattica differenziata Montessori, Pizzigoni e Agazzi, può essere convocato solo il personale in possesso del titolo di specializzazione nella specifica metodologia didattica.


Per  educazione motoria nella scuola primaria si attinge dalle GPS delle classi di concorso A048 e A049. I dirigenti scolastici valuteranno la possibilità di assegnare l’insegnamento di educazione motoria a docenti di scuola primaria facenti parte dell’organico dell’autonomia, in possesso dei titoli di studio previsti, previa acquisizione della disponibilità. Per le supplenze da conferire con le graduatorie di istituto gli istituti comprensivi utilizzano le graduatorie della classe di concorso A049, mentre le direzioni didattiche possono usare le graduatorie delle scuole viciniori.

Nella scuola secondaria le ore di insegnamento pari o inferiori a sei ore settimanali, che non concorrono a costituire cattedra, si possono attribuire con il loro consenso, ai docenti in servizio nella scuola forniti di specifica abilitazione per l’insegnamento. La priorità va al personale con contratto a tempo determinato avente titolo al completamento di orario, successivamente al personale con contratto ad orario completo - prima al personale con contratto a tempo indeterminato, poi al personale con contratto a tempo determinato - fino al limite di 24 ore settimanali. In subordine, i dirigenti scolastici provvedono all’assunzione di nuovi supplenti utilizzando le graduatorie di istituto.

In caso di incapienza o esaurimento delle GAE e delle GPS del personale educativo e delle graduatorie delle singole istituzioni educative, tutte le disponibilità sono assegnate contestualmente in base alle GAE e alle GPS della provincia, consentendo il diritto di opzione agli aspiranti.Priorità di scelta della sede. Spetta, nell’ordine, ai beneficiari degli articoli 21, 33, comma 6, e 33, commi 5 e 7, della legge 104/92. Nello specifico:

  1. articolo 21 della legge 104/92 (aspiranti con disabilità e con un grado di invalidità superiore ai due terzi o con minorazioni iscritte alle categorie prima, seconda e terza della tabella A annessa alla legge n. 648/1950);
  2. articolo 33, comma 6, della legge 104/92 (aspiranti con disabilità grave);
  3. articolo 33, commi 5 e 7, della legge n. 104/92 (aspiranti che assistono soggetti con disabilità grave: figlio; tutela legale; fratello/sorella nel caso i genitori del soggetto con grave disabilità siano scomparsi ovvero totalmente inabili);
  4. articolo 33, commi 5 e 7, della legge n. 104/92 (aspiranti che assistono soggetti con disabilità grave: coniuge; genitore).

Per il personale che assiste parenti con disabilità grave, il beneficio risulta applicabile per le scuole ubicate nel medesimo comune di residenza della persona assistita o, in carenza di disponibilità in tale comune, in comune viciniore.Si ricorda che la precedenza di cui alla L 104/92 viene applicata solamente rispetto agli aspiranti individuati nello stesso turno di nomina per lo stesso insegnamento, graduatoria e fascia. Ai sensi del DL n. 105/2022 non sussiste il requisito del referente unico per beneficiare della priorità.

Il C.C.N.L. 2006-2009 prevede la possibilità di stipulare contratti a tempo determinato con rapporto di lavoro a tempo parziale. L’accesso al part-time avviene nei limiti stabiliti dall’articolo 73 del D.L. n. 112/2008, convertito in Legge n. 133/2008 (limite del 25% della dotazione organica complessiva del personale a tempo pieno).Le disponibilità derivanti dal part-time, riferendosi a posti vacanti solo di fatto e non di diritto, vanno coperte mediante conferimento di supplenze al 30 giugno.

Ultimo aggiornamento: 09/01/2024 10:01
Non cliccare qui!